Configurations Error(!)

GLI UNDERDOSE TORNANO CON “OSPITI”, IL SECONDO SINGOLO ESTRATTO DAL LORO ULTIMO LAVORO DISCOGRAFICO “DIVERSO INVERSO”

Un'immagine ironica e sarcastica della nostra società
Dove ci può portare l'invidia o l'arrivismo?
Che azioni può farci compiere la bramosia e la voglia di potere?

Lo potete scoprire in questa canzone sedendovi a tavola con gli Underdose a una cena dove tutto è concesso e dove tutto è imprevedibile.

“Diverso Inverso” non è un gioco di parole né un controsenso. È un’alchimia, il risultato finale tra due estremi, due poli opposti che si attraggono e convivono cancellando il significato stesso di “antitesi”: dolcezza e rabbia, gioia e amarezza , ruvidità e armonia. Questi sono i sentimenti che scandiscono la nostra quotidianità, questi sono gli elementi che dipingono l'album, dove tutto trova un senso, dove tutto prende una nuova forma.

Suoni d’oltre oceano, decisi e potenti che si fondono in un continuo abbraccio con le melodie dettate da una voce emozionante e sostenute dal calore e l’elettricità di pianoforti e sintetizzatori. Questo mix che vede nella lingua italiana il suo naturale sfogo, nasce nel 2009 quando si formano gli UNDERDOSE.

ASCOLTA QUI IL DISCO: http://www.underdose.it/DIVERSOINVERSOepk.htm

TRACK LIST:

01. La Sintesi Perfetta: La bellezza a 360 gradi
02. Solamente Paura: La paura di non sapersi accettare 
03. Buon Compleanno: Il regalo che vorresti ma non hai mai chiesto
04. Neve Su Marte: Una cartolina dal pianeta più bello e misterioso
05. Ospiti: Una cena tra amici e nemici a base di suoni graffianti e decisi
06. La Meraviglia Di Alice: Suoni ipnotici e immagini suggestive
07. Melissa: Un ricordo dovuto 
08. Niente Come Prima: Parole e musica si incontrano a Dublino e niente sarà come prima
09. Camera 206: Una camera d’albergo per una notte che aspetta il giorno
10. Artificiale: Emozioni e pensieri nota dopo nota
11. Ombre: Il chiaro e lo scuro, elementi dell’intero album ,si ritrovano in Ombre

BIO

Il loro impatto con pubblico e critiche è da subito importante, tanto da vedere gli UNDERDOSE calcare la scena musicale italiana da protagonisti con la vittoria del “Rock Targato Italia” edizione 2011 e con le finali raggiunte in altri contest nazionali come il Tour Music Fest e Virgin Radio Battle Of The Bands.

In pochissimo tempo gli UNDERDOSE hanno suonato su numerosi palchi italiani tra questi i più importanti ci sono prestigiosi Music Club, Lido di Venezia per Virgin Radio Contest, il palco di “Milano in Musica” e all’edizione 2015 del Rugby Sound Festival dove hanno condiviso il palco con artisti quali, tra gli altri, Caparezza e Sud Sound System.

La discografia degli UNDERDOSE vede all’attivo un EP autoprodotto dal titolo "A Mara Dolce", edito nel gennaio 2011 contenente 7 brani. Nel 2013 presentano il singolo "Neve Su Marte" che è stato per mesi nei primi posti della Classifica Indie e Alternativa di Amazon e in rotazione sulle radio locali e nazionali.

“La Sintesi Perfetta” è il singolo e video di lancio del primo full-lenght "DIVERSO INVERSO" pubblicato da VALERY RECORDS.

La band è composta da: Sergio Guida (voce), Andrea Cribioli (chitarra), Tony Patruno (basso), Paolo Bottini (tastiere), Stefano Colombo (batteria).

CONTATTI & SOCIAL

Sito Web http://www.underdose.it
Facebook https://www.facebook.com/underdose.it
YouTube https://www.youtube.com/user/underdoseband
Twitter https://twitter.com/underdose1

L'AltopArlAnte PromoRadio ||| PromoVideo
PromoStampa&Web Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. – 3483650978



Ha già provocato sul web una grandissima spaccatura degli utenti tra favorevoli e contrari, si tratta di Carabiniere Spara, la nuova canzone di Matteo Greco che con molta franchezza e determinazione chiede alle forze dell'ordine di intervenire direttamente, oltrepassando il lassismo delle istituzioni. Sono già a centinaia i commenti pro e contro questo brano, alcuni vorrebbero censurarlo arrivando anche alla denuncia per Matteo Greco per "apologia di reato", altri inneggiano e condividono la canzone (ad oggi circa 4000 condivisioni), molto apprezzata anche dalle forze dell'ordine che condividono la canzone all'interno dei propri guppi FB

ARTICOLO IL GIORNALE
http://m.ilgiornale.it/news/2015/11/13/carabiniere-spara-la-canzone-controcorrente-indigesta-ai-buonisti/1193933

Link Video Ufficiale Youtube:

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Pagina FB Matteo Greco: 
https://www.facebook.com/matteogrecorock

"Welcome to Favelas", il gruppo romano che mostra delinquenza e vita da strada condivide il brano additandolo come un antifavelas 
https://www.facebook.com/856026414461724/videos/vb.856026414461724/969255703138794/?type=2&theater

"Amo il mio carabiniere" è una delle tante pagine FB pro forze dell'ordine che condivide il video
https://www.facebook.com/162898620463222/videos/894784443941299/

Link Video Ufficiale Youtube ad oggi oltre 34.000 visuallizzazioni e già oltre 3600 condivisioni
https://www.youtube.com/watch?v=arbkLeK4enc

Su Facebook il post  è stato assalito di commenti positivi e negativi e condiviso oltre 600 volte https://www.facebook.com/matteogrecorock

Alcuni lo stanno anche scaricando e ripubblicando:
Su "Welcome to favelas" ad oggi è a 60.000 visualizzazioni e tantissimi altri commenti 
https://www.facebook.com/856026414461724/videos/vb.856026414461724/969255703138794/?type=2&theater

Su "Amo il mio Carabiniere" ad oggi è a altre 12.000 visualizzazioni
https://www.facebook.com/162898620463222/videos/894784443941299/

Articolo critico su Noisey 
http://noisey.vice.com/it/blog/questo-tizio-il-nuovo-povia

Sito ufficiale http://www.matteogreco.it

STORIA DI COME NASCE LA CANZONE

Matteo Greco propone Carabiniere Spara per la prima volta ad Aprile 2015 a Milano per strada, con la sua chitarra acustica. L'obbiettivo è vedere quello che succede, la reazione spontanea della gente.

Come comincia a cantare, in zona Duomo, immediatamente molta gente si ferma e tutti restano ad ascoltare il brano, insieme alle persone anche una volante dei carabinieri, che alla fine si complimenta con Matteo. Matteo nota che tra le persone che si complimentano con lui ci sono anche tanti stranieri che apprezzano il messaggio.

Successivamente Matteo propone il brano a Radio Padania, che lo invita e lo fa suonare in acustico nei propri studi, il brano piace agli ascoltatori che cominciano a richiederlo con insistenza, ma la versione chitarra e voce è troppo scarna, serve una registrazione e un buon video.

E' cosi che Matteo, nonostante fosse in promozione con il suo ultimo album LA SOLUZIONE, registra musica e video. La parte musicale vede grandi partecipazioni come la batteria suonata da Lele Melotti e il basso da Franco Cristaldi. Il video, oltre a riprese in studio ha anche delle riprese fatte a Roma davanti a Montecitorio.

Infatti Matteo si è presentato anche li con la sua chitarra acustica e ha suonato e cantato a squarciagola il brano proprio di fronte al palazzo del governo e ai carabinieri in servizio che una volta terminata la canzone, si sono complimentati


Laddove anche i pluri(auto)celebrati Stati Uniti d'America fallirono incassando la prima vera sconfitta politica e militare della loro storia con quella che la storiografia vietnamita definisce la "guerra americana", Papa Francesco vince: è sempre più amato dalla 'comunità cattolica', nonostante la Repubblica Socialista del Vietnam attraverso il Partito comunista eserciti una durissima repressione sui Cristiani, impedendo, ad esempio, di importare la Bibbia. Anche se la Costituzione vietnamita asserisce che “I cittadini del Vietnam hanno diritto alla libertà religiosa. Tutti hanno la facoltà di seguire o non seguire una religione”, tale diritto rimane solo una chimera

Ma LUI, Francesco, va oltre il secolare dogmatismo ecclesiastico, rompe gli schemi, penetra le muraglie ideologiche e con il suo rassicurante carisma arriva anche lì, dove è 'merce proibita', dove si pratica una sorta di embargo emotivo e spirituale e porta un messaggio tanto semplice quanto (apparentemente) utopistico: possiamo convivere tutti armoniosamente, sotto lo stesso tetto, che poi è il tetto del mondo, mantenendo la nostra identità, la nostra diversità, ma collaborando, scambiandoci reciprocamente input costruttivi di valori, arrivando così ad arricchirci vicendevolmente, a crescere come Individui e come società, allargando i nostri orizzonti e divenendo Persone più complete e tolleranti

E così "C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones" di Gianni Morandi completa il suo 'processo pacificatorio' dopo circa 50 anni, perché invece dei colpi di mitragliatrice "ta-ta-ta-ta-ta-ta-ta-ta-ta" ora, in Vietnam, risuonano i meno duri dittonghi "PA-PA-PA-PA-PA-PA-PA-PA-PA"!

E' anche testimonianza di ciò, la diffusione virale che sta avendo anche in Vietnam il progetto che viene dedicato a Francesco nell'anno del Giubileo ossia il flash mob - canzone - danza "POPE IS POP"

di Igor Nogarotto 
(un non Credente che però crede in Papa Francesco)
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
http://www.popeispop.it

Alcuni articoli in Vietnam che parlano di Papa Francesco e POPE IS POP:
- Dongten.vn http://goo.gl/YnG4Vl (più di 1.500 condivisioni facebook)
- Phanxico.vn http://goo.gl/1vtBXj
- Conggiao.vn http://goo.gl/9WW405
- Tinconggiao.vn http://goo.gl/wazZKo
- Bocnggio.vn http://goo.gl/zk0GDh
- Canhdongtruyengiao.vn http://goo.gl/Lm7VDc
- Baoconggiao.vn http://goo.gl/VKTYTG
- Videoconggiao.vn http://goo.gl/5CxvTf

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.



Roma, cárcel de mujeres de Rebibbia

"Este Papa es de todos y con todos" (declaración de una musulmana detenida)

El primer flash mob de la historia en una prisión italiana: detenidas europeas, asiáticas, africanas y americanas bailaron juntas en honor a Papa Francisco, mediante el flash mob llamado "POPE is POP"

ANSA Brasil http://goo.gl/fA469x

El evento, que se incluye en el tratamiento pedagógico que la cárcel de Rebibbia realiza a las detenidas, se ha abierto con una rueda de prensa realizada por la directora de la cárcel Ida Del Grosso y por el compositor de la canción "POPE is POP" Igor Nogarotto, el responsable del proyecto: Igor destacó la importancia histórica, social y política de lo que ocurrió hoy, ya que las reclusas, además de ser de diferente origen geográfico, son también de religión diferente (habían católicas, musulmanas, ortodoxas o ateas), pero todas juntas han dado a Luz a un único proyecto, colaborando en armonía, lo que demuestra que la coexistencia entre "diversidad" es factible, exactamente como predica Francisco

Entre las diversas declaraciones de las detenidas, destacamos:
- "Este Papa es de todos y con todos" (declaración de una musulmana detenida)
- "Gracias a Francisco y al flash mob “POPE is POP”, porque hoy nos han regalado dos horas de evasión"

Las reclusas que bailavan eran alrededor de 50
La nacionalidad específica de las detenidas: Albanesas, Americanas, Bosnias, Brasileñas, Búlgaras, Canadienses, Chilenas, Filipinas, Italianas, Liberianas, Nigerianas, Peruanas, Rumanas, Tanzanas
Con ellas bailaron una delegación de 10 "Poppers", un movimiento que desde marzo pasado realiza el flash mob de 'actividades' para Papa Francisco que durarán todo el Jubileo

--
Press Samigo
Ph. +39.347.9346400
Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Official website: http://www.popeispop.it
Facebook: https://www.facebook.com/popeispop
Twitter: https://twitter.com/POPEisPOP

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.



Altri articoli...

Pagina 8 di 61

8

Ci piace Samigo!



Brani inediti per Interpreti, richiedi informazioni

Vendita immobile zona LANGHE (Piemonte)

NINNA NONNA, la canzone dei Nonni

Il best seller "Volevo uccidere Gianni Morandi"

Italia vaffanculo



POPE is POP - New SAMIGO Production



Area riservata