Configurations Error(!)

“MI SVEGLIO GIA’ PETTINATA” di e con Manola Rotunno

TEATRO DUSE, Via Crema 8, Roma
Il 5, 6 febbraio alle ore 20.45 e domenica 7 alle ore 17.45

Dopo il successo del debutto la scorsa settimana, torna in scena da venerdì 5 a domenica 7 febbraio, "MI SVEGLIO GIA’ PETTINATA" di e con Manola Rotunno, uno spettacolo che attraverso la metafora dell'insonnia "costruttiva" ("c'è chi ci vede meglio al buio"), ripercorre le tappe dell'esistenza, rievocando le innumerevoli figure umane e immaginarie incrociate nel proprio cammino esistenziale, elementi che le hanno permesso di forgiare la sua personalità, ricca di tante sfumature che però sanno convivere, per approdare "lucidamente ubriaca" alla nuova luce del giorno e, grazie ad un iter di auto-consapevolezza, (ri)svegliarsi "già pettinata"

MI SVEGLIO GIÀ PETTINATA (di Manola Rotunno)

Di notte le luci si spengono, gli occhi si chiudono, la vita tace.

Eppure c'è chi ci vede meglio al buio, chi vaga nel suo mondo fatto di fogli e ricordi, chi ha una specie di malattia che, nel silenzio, la fa sentire viva.

Ha cominciato a scrivere liste da bambina prendendola come un gioco la sua insonnia, e non ha mai smesso di farlo per non dimenticare, per dare come un senso pratico alla sua mancanza di praticità, per proteggere le parole a cui spesso gli altri non hanno creduto.

Non ha mai smesso di giocare.

Chi non dorme è come se fosse sempre un po' lucidamente ubriaco, vive il doppio degli altri probabilmente, decide cosa sognare e come deve andare a finire, convive con un fantasma che accende le luci e nasconde le cose.

Chi non dorme si sveglia già pettinata.

Testo scritto e interpretato da  Manola Rotunno
Regia di Leonardo Buttaroni
Scenografie di Paolo Carbone
Foto di scena di Manuela Giusto
Assistenti alla regia: Francesca Romana Miceli Picardi e Marta Marsili

Contatti, info, prenotazioni:
https://www.facebook.com/events/199362323751970/
http://duseteatro.com/mi-sveglio-gia-pettinata-dal-29-gennaio-al-7-febbraio-2016/#page-1
Teatro Duse Tel. 06.70305976





Italia, lunedì 1 febbraio 2016

Video progetto "Italia vaffanculo"

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

COMUNICATO STAMPA
Qualunque integrazione al titolo "Italia vaffanculo" e agli argomenti trattati dal testo (migranti, suicidi, cultura...) sarebbe superflua: tutti sanno perfettamente di cosa si stia parlando ed il testo (in allegato) è il comunicato stampa stesso

#ITALIAVAFFANCULO WEEK
Su facebook è stato creato l'evento "#italiavaffanculo week": fino alla mezzanotte di domenica 7 febbraio, tutti possono lanciare il loro grido di aiuto o sfogare la loro rabbia e delusione: i 10 #italiavaffanculo più votati della settimana verranno direttamente recapitati alle Testate Giornalistiche e al Governo Italiano, auspicando di dare voce alle richieste di aiuto e alle testimonianze
Link evento facebook "#italiavaffanculo week": https://goo.gl/61bXyH

SCHEDA PROGETTO
Download Itunes: https://goo.gl/TRaoNS
Voce, testo e musica: Igor Nogarotto
Chitarre elettriche: Marco Soria
Arrangiamenti, programmazione, basso, chitarre, batteria, registrazioni e master effettuati da Gabriele Massa presso studio Matra di Tagliolo M.to
Regia: Tommaso Trombetta
Storia: Igor Nogarotto e Tommaso Trombetta
Montaggio: Jessica Corrao
Operatore: Vito Calabrese
Attori: Igor Nogarotto, Francesca Aledda, Fabio Serra, Federico Di Gioia, Luca Leoni, Tommaso Trombetta

"Italia vaffanculo" è una produzione SAMIGO

--
Ufficio Stampa Samigo
Per interviste, rich. video e/o foto HD, info...
Marco Roncato tel. 347.9346400
Email samigo@samigo.com
Twitter: https://twitter.com/italiavafanculo



ROMA, VENERDÌ 22 GENNAIO, AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA, SALA PETRASSI, ORE 21.00

https://www.facebook.com/premiodeandre
http://www.premiofabriziodeandre.it/home.html


Arriva da Palermo l'omaggio al genio e all'arte di De Andrè che aprirà la prima serata del Premio Fabrizio De Andrè a Roma. Il 22 gennaio infatti la cantautrice Lucina Lanzara e il gruppo vocale SeiOttavi si esibiranno sul palco dell'Auditorium Parco della Musica tra gli ospiti della quattordicesima edizione della kermesse musicale dedicata al grande Faber.

Lucina Lanzara ha da poco pubblicato il disco Lucina canta e racconta De Andrè, tratto dall'omonimo spettacolo dell'artista siciliana, in cui vengono ripresi e rielaborati, in chiave mediterranea e al femminile, i brani più famosi ed accattivanti di De Andrè, tracciando in musica ancora una volta la storia che li ha fatti vivere. E al pubblico del Premio De Andrè presenterà la sua interpretazione del brano La Città Vecchia.

SeiOttavi, gruppo di sei voci attivo dal 2005 che ha fatto del contemporary a cappella il loro modo di esprimersi, ha da sempre mescolato musica classica, opera e contemporanea con la musica popolare e la tradizione folk; come avviene nell'ultimo cd, Vuccirìa, un viaggio surreale nell'antico mercato di Palermo, tra suggestoni rock-opera e teatro cantato, un racconto a più voci che incrocia l'alto e il profano, la Chiesa e la strada, la tradizione dei pupi e le più moderne animazioni. Emblematica in questo senso la scelta di portare il brano Volta La Carta sul palco del Premio De Andrè.

GUARDA I VIDEO DI LUCINA LANZARA:
Bocca di rosa: https://www.youtube.com/watch?v=vNR56qoRRk4
Canzone dell'amore perduto: https://www.youtube.com/watch?v=CSMCz_6kJlI
Ho visto Nina volare: https://www.youtube.com/watch?v=P_Ye9xJ-4PM
Il Pescatore:  https://www.youtube.com/watch?v=pACkFVGC-iU

GUARDA IL TRAILER DI VUCCIRÌA DEI SEIOTTAVI

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.


Per foto, info e interviste:

Carta da Musica - Ufficio stampa, promozione discografica
email: info@cartadamusica.it
http://www.cartadamusica.it


Stanza 249 è il nome della prima sala prove che negli anni ‘90 ha visto nascere le band di Aqui Terme

Il progetto Sulfurea – Stanza 249 non è solo una compilation di tre artisti e amici, pionieri dell’Indie rock post grunge di Acqui Terme (AL) e del basso Piemonte, è soprattutto un viaggio verso la verità e la resa dei conti finale, per una nuova vita nell’ambiente musicale della seconda decade dei Duemila.

Il progetto  contiene 7 brani ed è la fusione delle tre band La Malora, Cieli Neri sopra Torino e Chicco de March, un frammento di interiorità per riflettere in breve tempo su ciò che resta della coscienza umana. Questa unione ricorda nostalgicamente i Temple of the dog, con la differenza che nessuno degli artisti in gioco è morto per fare questo disco, anzi tutti vivi più che mai. L’album contiene poi oltre al singolo, la prima traccia dell’album, due brani per band. Chicco de March appena uscito con il suo album “Quattro passi in centro”, La Malora e Cieli Neri sopra Torino in uscita imminente nel 2016 per Orzorock Music, etichetta discografica di Piacenza ideatrice con gli artisti di Acqui Terme della compilation “Sulfurea”.

Registrate in studi differenti, le canzoni sembrano filare unite ed improvvise come la voglia di imporsi dei veterani rockers che le hanno forgiate. Calde , essenziali, eteree… sulfuree.

TRACKLIST

1.Spio  – Stanza 249
2.La morte avrà i tuoi occhi – Cieli Neri sopra Torino
3.Dove – La Malora
4.Quattro passi in centro – Chicco De March 
5.Pensiero Mattutino – Cieli Neri sopra Torino  
6.Finardi aveva ragione – Chicco De March
7.Natale – La Malora

BIO

Tre Band di Acqui Terme unite dallo stesso spirito: fare musica. La metà dei componenti dei vari gruppi ha condiviso per anni una sala prove nella periferia della città, la stanza 249. In realtà si trattava di uno stabile su due piani, quasi in rovina, dove le band, ogni pomeriggio, ogni sera, ogni notte e ogni maledetta domenica suonavano la propria musica. Queste stanze, umide d’inverno, forni in estate, una vicino all’altra, permettevano alla musica, e non solo, di propagarsi in ogni dove e ciò influenzava reciprocamente le idee, portando i vari artisti a consolidare nel tempo uno stile musicale, differente, ma allo stesso tempo affine. Caratteristiche, queste, che hanno convinto Gabriele Finotti della Orzorock Music a realizzare una sorta di super gruppo, ”Stanza 249”. Le band coinvolte sono:

La Malora: Sergio Del Sabato (voce- chitarra) Paolo Patanè (batteria), Giorgio Viviani (chitarra), Federico Garbarino (basso).

Cieli Neri sopra Torino: Mauro Caviglia (voce-chitarra), Giampiero Morfino (batteria).

Chicco De Mach: Enrico Di Marzio (voce-chitarra).

Facebook: http://www.facebook.com/stanza249/?fref=ts
Etichetta discografica: http://www.orzorockmusic.it
http://www.facebook.com/orzorockmusic/?fref=nf

L'AltopArlAnte PromoRadio ||| PromoVideo ||| PromoStampa&Web Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. – 3483650978



Altri articoli...

Pagina 8 di 62

8

Ci piace Samigo!



Brani inediti per Interpreti, richiedi informazioni

Vendita immobile zona LANGHE (Piemonte)

NINNA NONNA, la canzone dei Nonni

Il best seller "Volevo uccidere Gianni Morandi"

Italia vaffanculo



POPE is POP - New SAMIGO Production



Area riservata