Configurations Error(!)

Contiene undici canzoni inedite che spaziano dal blues al rock

Le musiche composte da Sergio Albesano e i testi scritti da Cinzia Regini sono accompagnati dalla voce di tre cantanti diverse (Grazia Seccia, Antonella Varesano e la stessa Regini) e si avvalgono della collaborazione di Rocco Colicchio per quanto riguarda le tastiere, il basso e la chitarra solista

I Diva sono nati nel 2010 da un'idea di Albesano e Regini. Essi affermano: “Componiamo, suoniamo e cantiamo canzoni perché la musica ci dona emozioni. Ci piace suonare dentro al nostro garage, dove ogni giorno creiamo un mondo che ci conduce lontano, ma ci piace anche condividere le nostre emozioni con chi ha voglia di ascoltarci. La nostra filosofia è quella di offrire al pubblico quello che creiamo. Vendere o non vendere non rientra fra i nostri rischi. Ma, certo, se qualcuno volesse acquistare il nostro cd sarebbe il segnale che forse tutto il tempo e l'energia che abbiamo profusi vengono apprezzati.”

Il cd è in vendita a € 5,99 su tutte le piattaforme digitali (Itunes, Amazon, Spotify, ecc.), dove si può anche ascoltarne un anteprima.

E' in vendita anche da Queen music, in via Borgaro 45 a Torino




Un brano dall'ultimo album della talentuosa musicista polistrumentista milanese, scelto da Giorgio Armani per accompagnare la sua sfilata Armani Privé Haute Couture di Parigi

La canzone "Say to me" del nuovo album di Margherita "Looking for truth", è stata scelta da Giorgio Armani come parte della colonna sonora della sua sfilata Armani Privé Haute Couture di Parigi del 7 luglio. Il quotidiano francese Le Figaro riporta queste righe in merito: "la sfilata è accompagnata da un'eccellente colonna sonora che ruota intorno a SAY TO ME dell'affascinante Margherita Pirri, è uno di quei momenti di astrazione e di spensieratezza di cui Armani ha saputo cogliere il segreto." (Traduzione)

A breve il cd della Pirri sarà acquistabile anche nell'Armani Store di Milano in via Manzoni e in quello di Firenze

Looking for truth (2015) contiene 15 brani inediti scritti e arrangiati dalla cantautrice milanese con testi in italiano, inglese e francese e comprende anche due suoi brani cantati con artisti stranieri. Nuove canzoni che raccontano storie, sentimenti e una ricerca della verità che continua dopo “Daydream” (2011) il suo album precedente, in una ricerca di nuovi suoni e nuove collaborazioni.

«Per me la ricerca della verità passa da un'analisi interiore - racconta Margherita, che e' anche autrice di colonne sonore per cortometraggi, tra i quali il recente "Vedi Milano con 5 euro", video dedicato all'Expo - Le mie esperienze vengono trasmesse in musica, un mezzo espressivo che uso per raccontare e raccontarmi. La verità può essere vista anche come lo stesso abito che cambia di colore (e il book fotografico del cd ne è un chiaro esempio): può mutare a seconda di chi la guarda. » (tratto da un articolo di Fabio Ravera, dal quotidiano "Il cittadino")

DICONO DI LEI:

Il talento di Margherita Pirri scorre indisturbato tra canzoni sussurrate e struggenti, imbastite all’interno di solide trame di folk trasversale. I quindici episodi inseriti in “Looking for truth” si dimenano spesso tra andamenti classicheggianti, quasi a voler reclamare un background “colto” dal quale trarre ispirazione e disegnare un orizzonte altro, diviso tra le certezze della forma canzone e qualche apertura meno convenzionale. E poi c’è una voce forte, sicura di sé, pronta a disegnare nuvole cariche di pathos e intensità. Giuseppe Catani, Rockit

[…] Le note della cantautrice dimostrano un talento innegabile che viaggia indisturbato tra i sussurri. Voce intensa e preziosa che sembra viaggiare dentro l’ascoltatore da tempo immemore nonostante sia solo al primo ascolto. L’ultima traccia dell’album è quindi solo quella che precede la prima.“Looking for truth” può essere quindi classificato indubbiamo tra i dischi di cui avevamo bisogno. Maria Rosaria Piscitelli, My Dreams

Essenziale. Mi piace questa parola. Quando la musica torna alla sua origine pura e, appunto, “essenziale”. Perché la cantautrice milanese Margherita Pirri torna a fare questo in un nuovo lavoro che piace davvero tanto, accogliendo l’applauso della giuria tutta riunita a corte. Musicletter

Looking for Truth, nuovo album di Margherita Pirri, è un lampo di eleganza e ricercatezza in un panorama confuso e pieno di proposte musicali spesso sopravvalutate. Looking for Truth è un disco sussurrato, lento, che ci fa assaporare ogni momento delle quindici tracce proposte. Sisco Montalto, Clap Bands

La cantautrice milanese scrive musiche e testi, canta in italiano, inglese, francese e tedesco e può vantare una serie di premi e riconoscimenti da fare invidia al Barcellona degli anni 10. Stefano Capolongo, Rockambula

[…] Sfogliando questo disco e le sue fotografie ritrovo, con le dovute distanze e le lusinghiere similitudini, una Joni Mitchell dei tempi moderni, antica nel suo essere attuale, ferma a quando la musica era tale e la voce non doveva diventare per forza un corredo. […] Annalisa Nicastro, Sound 36

[…] Ci piace e ci convince, ci regala la conferma che esiste ancora una grande vocalità italiana, femminile questa volta, capace di portare la nostra tradizione musicale sul tavolo dei grandi potenti di tutto il mondo, dove non per forza si deve essere famosi e pettinati per vedersi aggiudicato l’effige di Artista. Paolo Mosca, Full Song

[…] Una voce preziosa per la nostra cultura italiana, certo ancora piccola di vita e avida di crescita, ma l’umilta' e la semplicita' che si respira dietro ognuna di queste bomboniere fatte canzoni e' assolutamente foriera di ottime prospettive. Paolo Polidoro, Musical News

BIO

Cantautrice e compositrice, Margherita Pirri giovane artista nata a Milano, arrangia e compone le sue canzoni con testi in italiano, inglese, francese e tedesco. La sua, è inizialmente una formazione classica, studia canto lirico per alcuni anni, pianoforte per 12 anni e successivamente chitarra acustica. Vincitrice del DEMO-AWARD (giugno 2012), prestigioso premio indetto dalla nota trasmissione serale DEMO di Radio 1 Rai e vincitrice del 2° Premio al Biella Festival 2011. Ad ottobre 2013 è arrivata tra le finaliste del prestigioso premio nazionale "Bianca D'Aponte" ad Aversa, nel 2012 invece tra i semifinalisti di Musicultura.

Margherita ha appena auto-prodotto il suo quarto cd “Looking for truth” (2015) 15 brani inediti tra cui anche 2 suoi pezzi cantati con artisti stranieri.

Parallelamente intraprende una costante attività live nei locali italiani dove negli ultimi tempi si accompagna suonando una harp-guitar (chitarrarpa) disegnata appositamente per lei dal liutaio Davide Castellaro (lo stesso di Angelo Branduardi).

Oltre all’attività di cantautrice compone musiche originali per documentari, cortometraggi e spot tv. Tra le tante colonne sonore composte è degna di nota quella per un corto dedicato all’Expo 2015, per la regia di Marco Scotuzzi: “Vedi Milano con 5 euro”(2014), vincitore del “Audience Award” al Roma Film Corto 2014 e del Corto Mon Amour come “Best Film”.

Produzioni: Looking for truth (2015), Daydream (2011), My secret place (2010), I’m changing (2009)

Sito: http://www.margheritapirri.com
Sito web dedicato al nuovo album:  http://margheritapirri.wix.com/margheritapirri
Facebook fanpage:  https://www.facebook.com/pages/Margherita-Pirri/297910661595
Facebook profile: http://www.facebook.com/margherita.pirri
Youtube:  http://www.youtube.com/user/atwistednerve
Twitter: https://twitter.com/margheritapirri
Soundcloud: http://soundcloud.com/margherita-pirri
Instagram: https://instagram.com/margheritapirri/
Reverbnation: http://www.reverbnation.com/margheritapirri?page_view_source=facebook_app



PAOLO FUSI & OSAMA SISTERS
L'ESTATE INFINITA
LA REALTÀ DIETRO IL SOGNO DI SETTE ANNI INDIMENTICABILI (1966/1973): 
FATTI, TRIONFI, TRAGEDIE, MA SOPRATTUTTO MUSICA

IL TOUR PRENDE IL VIA DALLA TOSCANA IL 9 LUGLIO E VA AVANTI FINO ALL'8 AGOSTO.
L'ESTATE INFINITA Teaser https://www.youtube.com/watch?v=kgv-hpRl6bs


Mi ricordo bene. Era un'estate, una lunga, lunghissima estate, un'estate infinita. Anche sotto la pioggia...  l'Estate Infinita luglio-agosto 2015 in tour

Giovedì 9/7 Follonica (Gr)
Venerdì 17/7 Vetulonia (Gr)
Giovedì 23/7 Cesena
Sabato 25/7 Latina
Mercoledì 29/7 Carpineto Romano (Rm)
Sabato 1/8 Roma
Giovedì 6/8 Bologna
Venerdì 7/8 Lavinio (Rm)
Sabato 8/8 Aiello del Friuli (Ud)

Mi ricordo bene. Era un'estate, una lunga, lunghissima estate, un'estate infinita. Anche sotto la pioggia splendeva un sole allegro, morbido, un vento frizzante portava profumi di patchouli e marijuana, di pino silvestre e salsedine, di libertà e speranza. Era iniziata con l'abolizione della censura, nel gennaio del 1966, e con l'elezione del primo nero a ministro degli Stati Uniti. Un'estate turbinosa, di grandi amori ed odi inestinguibili, di marce e sassaiole, di fiori nei cannoni, di vestiti sgargianti, coloratissimi, folli. In quell'estate, che durò sette anni, credemmo di avere non solo la gioventù, ma anche la verità in tasca. Tutto sembrava semplice, possibile, meraviglioso, la felicità a portata di mano. Avevamo canzoni stupende, come non ce ne sono più state, e nel nostro gioioso danzare ignorammo tutti i segnali che invece dicevano: guerra, inquinamento, sangue, fatica, repressione, umiliazione, fascismo, miseria. Non siamo qui a piangere la nostra nostalgia o a pentirci per il nostro stolto bisogno di semplificazione. Questi sono errori che fanno tutti i giovani, sempre, da sempre, per sempre. Siamo qui a cantare quella indimenticabile estate, perché non bisogna solo ricordare le cose brutte, si deve ricordare anche il bello. Raccontando, suonando, contestualizzando. Senza sguainare i nostri indici da saccenti, ma rispolverando quei nostri vestiti sgargianti, il nostro sorriso, la nostra timida spavalderia. Sarebbe bello se capissero tutti: in fondo era un'estate da cicale, era semplicemente un'estate infinita. Dopo siamo stati scacciati dall'Eden e precipitati nell'incubo che stiamo vivendo ora. Fummo figli dei fiori, ora ne siamo nonni. Evviva.

Canzoni stupende, come non ce ne sono più state... Le canzoni stupende, di un'estate infinita...

The Doors "Riders on the storm" - The Monkees "I'm a believer" - Steppenwolf "Born to be wild" - The Who "My generation" - Led Zeppelin "Black dog" - Neil Young "Harvest" - Crosby Stills Nash & Young "Woodstock" - Donovan "Mellow yellow" - Jethro Tull "Aqualung" - Premiata Forneria Marconi "E' festa" - Fabrizio De André "Canzone del maggio" - Buffalo Springfield "For what it's worth" - Pink Floyd "Summer 68" - Area "Luglio agosto settembre nero" - Francesco Guccini "Un altro giorno è andato".

PAOLO FUSI & OSAMA SISTERS

L'ESTATE INFINITA Teaser https://www.youtube.com/watch?v=kgv-hpRl6bs

Paolo Fusi, 55 anni, romano, ha scritto di crimine finanziario internazionale per il Sunday Times, il Frankfurter Allgemeine, il moscovita Vslux, il Tages Anzeiger di Zurigo. Dopo l'11 settembre ha lasciato il giornalismo per dedicarsi all'attivitá di consulente per ONG e aziende di due diligence. Parallelamente coltiva la carriera artistica e predilige la forma del teatro canzone.

PAOLO FUSI & OSAMA SISTERS

L'ESTATE INFINITA

di Paolo Fusi ed Emanuele Cannatella
con Michelangelo Biagiotti, Emanuele Cannatella, Paolo Fusi, Matteo Marchi, Leonardo Marcucci

direzione tecnica Manuel Chiatti
consulenza artistica Carlotta Piraino

musiche originali di Paolo Fusi
arrangiamenti di Leonardo Marcucci
immagini di Alessandro Galluzzi, Vera Suprani e Claudio Oliva

costumi di Le CostuMistiche

Info: http://www.paolo-fusi.it

Promozione e ufficio stampa:
Riccardo Rozzera
Roots Island
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
facebook.com/Rootsisland



EROS A RITMO FUNKY NEL SINGOLO DEI FAVONIO FUNGHI
Esce il primo estratto dall'album Parole in primo piano
Giochi di parole, rime e metafore in una filastrocca per adulti interpretata con una ironica e inconfondibile PETRA MAGONI

IL BRANO: https://www.youtube.com/watch?v=-tqp2Gp1ijc

Gioca col sesso, con le parole, con i suoni e con le voci. Divertente ed esplicito. E' il funkeggiante e travolgente FUNGHI, il primo singolo estratto da "Parole in primo piano", l'ultimo album dei foggiani Favonio in cui la band ha voluto trasformare in canzoni nove liriche tratte dal libro di Alba Avesini "Poesie e filastrocche". E FUNGHI è proprio una filastrocca per adulti: il racconto per immagini, rime e metafore di una notte di passione che Paolo Marrone, frontman e cantante del gruppo, interpreta con una ironica e inconfondibile Petra Magoni


FUNGHI, che originariamente apparteneva ad un ciclo di liriche erotiche concordate con il pittore Luigi Scapini, è stata anche la colonna sonora della mostra di Sergio Staino "La povera Fiammetta – Erotic drawings by Sergio Staino", ovvero "Con l'arrivo della vecchiaia dell'artista, il porno diventa erotismo", che si è tenuta il 5 e 6 giugno al Casinò di Sanremo in occasione della rassegna "Pazze idee – L'eros nella canzone d'autore" organizzata dal Club Tenco.

FUNGHI
(parole: Alba Avesini - musica: Paolo Marrone/Lucio Pentrella/Mimmo Petruzzelli)

Con la partecipazione di Petra Magoni (voce)
Paolo Marrone (voce)
Mimmo Petruzzelli (kazoo, sax alto, ten e bar)
Lucio Pentrella (chitarre)
Giuseppe Guerrieri (batteria)
Giovanni Mastrangelo (basso)
Stefano Capasso (organo)
Piernicola Morese (percussioni)
Antonello Del Sordo (tromba)
Michele Carrabba (sax tenore)
Taketo Gohara (drum machine)

L'ALBUM

PAROLE IN PRIMO PIANO (distribuzione Believe Digital) è un album che nasce dall'incontro di storie e di impulsi: quelli di Alba che riempiva agende e foglietti di versi che camuffava firmandoli col nome di autori di canzoni, quelli di Enrico de Angelis e Francesca Rizzotti che hanno deciso di riunirli in un volume a dieci anni dalla sua scomparsa e quelli dei Favonio che, rapiti da quei versi, hanno preso a musicarli uno dopo l'altro. Per impulso. Da lì all'idea di racchiuderli in un disco, il passo è stato breve. Dopo due album di proprie composizioni, ricchi di riconoscimenti e gratificazioni, la band pugliese stavolta si è cimentata in un progetto diverso, interpretando e arrangiando i brani con fantasia e intensità.

E poi ci sono altre nove storie ed impulsi: quelli di Alice, Rossana Casale, Patrizia Laquidara, Petra Magoni,

Margot, Giovanna Marini, Momo, Erica Mou e Paola Turci, ognuna delle quali interpreta con i Favonio un brano del disco.

Nove tracce, molto diverse una dall'altra. Ma la personalità di Alba Avesini era forte e variegata come le sue liriche e le tante facce di questa femminilità non potevano essere interpretate da una voce unica. E quindi ecco nove sfumature di femminilità per un ritratto di donna e poetessa. La dolcezza, l'erotismo, la malinconia, l'esuberanza, il sorriso ed altro ancora.

Ogni canzone ha quindi una sua particolarità, è un mondo a sé, sia dal punto di vista lirico-tematico che musicale: si va dal  funky al jazz fino alla bossanova. A chiudere il disco, un decimo brano, "La canzone dei vecchi amanti" di Jacques Brel, in una traduzione inedita di Paolo Marrone e Mimmo Petruzzelli. È stata inserita per due motivi: è un vezzo dei Favonio avere una cover in ogni album ed è una delle canzoni che Alba scelse di far suonare durante il suo matrimonio.

La copertina dell'album è una foto di Renzo Chiesa, uno dei più affermati fotografi musicali italiani, che ritrae la veduta verso l'alto di un cortile tunisino, con il cielo illuminato da una particolare luce prodotta dalla luna. E "lunare" era il carattere di Alba nei ricordi di chi la conosceva.

Per i testi nel libretto sono stati utilizzati gli scritti originali, fotografati da Chiesa.

Il mix è stato curato da Taketo Gohara con il Mobilis In Mobili e presso le Officine Meccaniche Recording Studio di Mauro Pagani. Lo stesso Pagani suona il violino in "Vattene Ansia". Nel disco hanno suonato anche: Michele Carrabba, Michela Celozzi e Daniele Moretto.

Ufficio stampa: Daniela Esposito Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. 3388782983




Altri articoli...

Pagina 10 di 60

10

Ci piace Samigo!



Brani inediti per Interpreti, richiedi informazioni

Vendita immobile zona LANGHE (Piemonte)

NINNA NONNA, la canzone dei Nonni

Il best seller "Volevo uccidere Gianni Morandi"

Italia vaffanculo



POPE is POP - New SAMIGO Production



Area riservata